Scopri come installare una caldaia OPOP - Installazione caldaia a legna,pellet,cippato

renotech Via Meucci, 10 – 50031 Loc. Cavallina - Barberino di Mugello (FI) - Italy

renotech caldaie a pellet e a cippato

(+39) 055.8420714

09:00 - 18:00

(+39) 055.8420714

Assistenza

informazioni@renotech.it

Email

GUIDA ALL’INSTALLAZIONE

CALDAIA A LEGNA ECOMAX:

1. Cosa è il Puffer o Accumulo termico?

Il Puffer è un serbatoio cilindrico nel quale viene stoccata acqua tecnica calda; l’acqua presente nel Puffer, quindi, è la stessa che circola all’interno dell’impianto di riscaldamento ed è a circuito chiuso. Si consiglia sempre l’installazione di un accumulo termico in modo tale che la caldaia possa modulare (non viaggiare sempre al massimo della potenza ma ridurla fino al 50%) o, se l’impianto è soddisfatto, spengersi. Attraverso l’impiego del Puffer l’impianto funziona in modo migliore e si ha una riduzione dei consumi del materiale combustibile.

2. Il puffer è obbligatorio?

Per il corretto funzionamento della caldaia a legna è consigliata l'installazione di un puffer dimensionato correttamente ma, ai fini della garanzia, non è indispensabile. Andrà comunque tenuto conto che l'assenza dello stesso potrà portare ad un maggior consumo di combustibile ed alla necessità di manutenzioni più frequenti.

3. Come si determina la corretta dimensione del puffer per una caldaia a legna?

Il corretto dimensionamento del puffer dipende dal fabbisogno termico dell'impianto dalle ore di funzionamento dello stesso e dal tipo di terminali che l'impianto di riscaldamento adotta percui si consiglia sempre di affidarsi all'installatore o al progettista per il corretto dimensionamento dello stesso. In linea di massima le combinazioni caldaia /puffer sono le seguenti:

4. Che spazi richiede un impianto a legna OPOP?

Per realizzare un impianto con caldaia a legna e Puffer sono necessari almeno 4 m2. Naturalmente lo spazio necessario a disposizione potrebbe aumentare nel caso in cui non sia possibile prevedere un unico Puffer (per problemi di dimensioni possono essere installati più accumuli di una capacità inferiore) o si installi anche un Boiler (accumulo per la produzione di acqua calda sanitaria).

Si consiglia di verificare le dimensioni della caldaia e del/degli accumulo/i che si desidera installare.

5. Cosa posso gestire?

La centralina della caldaia permette di gestire: le temperature della caldaia e le temperature nel Puffer. Tutte le componenti che vengono dopo il Puffer (circuiti riscaldamento, boiler, pannelli solari, ecc.) non possono essere gestite dalla centralina della caldaia ma dovranno essere controllate autonomamente.

CALDAIA A PELLET BIOPEL:

1. Anche la caldaia a pellet Biopel necessita di un puffer?

L’impiego di un Puffer nelle caldaie a pellet Biopel non è obbligatorio; tuttavia si consiglia sempre l’installazione di un accumulo termico in modo tale che la caldaia possa modulare (non viaggiare sempre al massimo della potenza ma ridurla fino al 10%) o, se l’impianto è soddisfatto, spengersi. Attraverso l’impiego del Puffer l’impianto funziona in modo migliore e si ha una riduzione dei consumi del materiale combustibile dell'usura dei componenti oltre che manutenzioni meno frequenti.
Si deve precisare che la normativa del GSE per l’accesso al contributo del conto termico ha imposto l’obbligo di installazione del Puffer dimensionato per almeno 20 litri / kW termico.

2. Come si determina la corretta dimensione del puffer per una caldaia a pellet Biopel?

Nel caso della caldaia a pellet non impone un quantitativo minimo di acqua tecnica da stoccare. Il Gestore dei Servizi Energetici ha stabilito che il dimensionamento del Puffer deve essere calcolato sulla base della potenza termica della caldaia, precisando che debba essere almeno 20 litri / kW termico. Esempio: caldaia da 30kW necessita di un Puffer dimensionato per almeno 600 litri (20lt x 30kW = 600).

3. Che spazi richiede un impianto a pellet Biopel?

Per realizzare un impianto con caldaia a pellet (considerando corpo macchina e serbatoio pellet ) e Puffer sono necessari ca. 4 m2. Naturalmente lo spazio necessario a disposizione potrebbe aumentare nel caso in cui si preveda un box per il pellet con una capacità maggiore, non sia possibile prevedere un unico Puffer (per problemi di dimensioni possono essere installati più accumuli di una capacità inferiore) o si installi anche un Boiler (accumulo per la produzione di acqua calda sanitaria).
Si consiglia di verificare le dimensioni della caldaia, del relativo contenitore pellet che si intende prevedere e del/degli accumulo/i che si desidera installare.

4. Cosa posso gestire?

La centralina OPOP “V8” della Biopel permette di gestire di default: le temperature della caldaia, il Boiler (per la produzione di acqua calda sanitaria) e n.2 circuiti di riscaldamento di cui uno miscelato. Acquistando dei moduli integrativi, è possibile gestire altri circuiti di riscaldamento o dei pannelli solari.
La centralina “V7” e la “V10” della Black Star invece permette di gestire le temperature della caldaia e del Boiler (per la produzione di acqua calda sanitaria).

CALDAIA LEGNA/PELLET:

1.Cosa è il Puffer o Accumulo termico?

Il Puffer è un serbatoio cilindrico nel quale viene stoccata acqua tecnica calda; l’acqua presente nel Puffer, quindi, è la stessa che circola all’interno dell’impianto di riscaldamento ed è a circuito chiuso. Si consiglia sempre l’installazione di un accumulo termico in modo tale che la caldaia possa modulare (non viaggiare sempre al massimo della potenza ma ridurla fino al 50%) o, se l’impianto è soddisfatto, spengersi. Attraverso l’impiego del Puffer l’impianto funziona in modo migliore e si ha una riduzione dei consumi del materiale combustibile.

2. Il puffer è obbligatorio?

Per il corretto funzionamento della caldaia a legna è consigliata l'installazione di un puffer dimensionato correttamente ma, ai fini della garanzia, non è indispensabile. Andrà comunque tenuto conto che l'assenza dello stesso potrà portare ad un maggior consumo di combustibile ed alla necessità di manutenzioni più frequenti.

3. Come si determina la corretta dimensione del puffer per una caldaia a legna?

Il corretto dimensionamento del puffer dipende dal fabbisogno termico dell'impianto dalle ore di funzionamento dello stesso e dal tipo di terminali che l'impianto di riscaldamento adotta percui si consiglia sempre di affidarsi all'installatore o al progettista per il corretto dimensionamento dello stesso .

4. Che spazi richiede un impianto a legna/pellet H4EKO ?

Per realizzare un impianto con caldaia a legna e Puffer sono necessari almeno 5 m2. Naturalmente lo spazio necessario a disposizione potrebbe aumentare nel caso in cui non sia possibile prevedere un unico Puffer (per problemi di dimensioni possono essere installati più accumuli di una capacità inferiore) o si installi anche un Boiler (accumulo per la produzione di acqua calda sanitaria). Si consiglia di verificare le dimensioni della caldaia, del relativo contenitore pellet che si intende prevedere e del/degli accumulo/i che si desidera installare.

5. Cosa posso gestire?

La centralina “V7” e la “V10” della caldaia legna/pellet H4EKO permette di gestire le temperature della caldaia e del Boiler (per la produzione di acqua calda sanitaria) .

RICHIEDI INFORMAZIONI

Contattaci per una consulenza gratuita


Ho preso visione dell'Informativa sulla Privacy ed acconsento al trattamento dei miei dati personali*:

Si No

Come installare una caldaia. Guida installazione caldaia. Installazione caldaia. Installazione caldaia pellet. Installazione caldaia a pellet. Guida installazione impianti pellet. Sostituire la caldaia